Renoir osservò che “senza i tubetti di colore non ci sarebbero stati Cézanne, Monet, o Pissarro, niente di ciò che i giornalisti avrebbero chiamato Impressionismo”…e quindi neppure Renoir. I pacchetti di vescica di maiale, in cui fino ad allora venivano conservati i colori ad olio, seccavano troppo velocemente nella loro confezione. Nel 1841 da un ritrattista americano […]

Read More →